Una Poesia per Giulia 2012

MARCO NONIS, impiegato di Roma, con “In uno sguardo”, è il vincitore del secondo concorso “unapoesiapergiulia2012” VIVIANA SPOSITO, artista di Cisterna, con “Delirio di un amore” si aggiudica il secondo posto. Terzo classificato MARIO GORI, docente universitario di Arezzo, con “ Ama la vita”.

SI è rivelata una giornata capace di mescolare - con una certa maestria - molte cose che scaldano il cuore delle persone: la poesia, la musica, la danza, la gara per la vittoria. La manifestazione conclusiva di «Una poesia per Giulia» concorso indetto dall’Accademia Giulia Brignone alla seconda edizione dopo il grande successo del 2010 - è riuscita a conquistarsi una partecipazione di pubblico tipica delle grandi occasioni e, soprattutto, di pochi eventi culturali. Senza che ci fossero «super-ospiti», ieri mattina, nella sala consiliare del Comune di Cisterna: c’era invece il ricordo di una ragazza che è riuscita e anche bene a «lasciare il segno». Giulia Brignone se ne è andata ormai da più di tre anni, ma a molte persone ha trasmesso allegria, vivacità intellettuale, gioia di vivere: a chi ha avuto la fortuna di incontrarla in vita, certo; ma anche a chi, invece, l’ha conosciuta grazie all’accorato ricordo di coloro che le volevano bene. Era una giovane donna innamorata della poesia, della musica, di ogni maniera in cui esprimere le emozioni: la giornata di ieri le ha reso certamente «giustizia», perché in essa c’era tutto il suo mondo. L’evento - presentato da Paolo Fiorito (di «Radio Enea») ed Elisa Astri - si è aperto sulle note delle Vibrazioni ed è stato introdotto da Marcello (padre di Giulia, nonché presidente dell’Accademia). Nel prosieguo il saluto di Antonello Merolla, sindaco di Cisterna: «Giulia ha lasciato il segno trasmettendoci un messaggio bello: divertirsi in maniera sana», le parole del primo cittadino; il quale poi, ringraziando l’Accademia «per dare lustro alla città ed essere vicina ai ragazzi», ha voluto riservare un omaggio floreale alla signora Geltrude, mamma di Giulia. Dalla giuria sono arrivati anche premi speciali: quello a quattro bambini fra gli 8 e gli 11 anni distintisi per le loro composizioni, nonché il riconoscimento agli anziani poeti ospitati nelle case di riposo di Cori e Olmobello. Di buona musica, poi, se n’è sentita parecchia: da Baglioni a Vasco Rossi, da Arisa ai Beatles fino a una canzone scritta in ricordo di Giulia: il brano «Oltre questo blu», di Marco Giammatteo; tra gli esecutori dei motivi, Marina Tempestini e Francesco De Palma in rappresentanza della Banda della città di Cisterna e il duo costituito da Bruna Trifelli e Roberto Bartoli. Spazio anche alle danze: incantevoli quelle eseguite da Martina Zago, particolarmente talentuosa nel destreggiarsi fra l’orientale e il classico. E infine la poesia: sullo schermo compaiono a più riprese i migliori componimenti di Giulia, caratterizzati da una profondità d’animo, un acume d’ingegno, uno spirito d’osservazione nient’affatto comuni. Umberto Pichi, tra i più noti autori cisternesi, leggendo una lirica dedicata alla ragazza sottolinea «il primato della cultura e della tolleranza sull’eg o i s m o e l’indifferenza» e celebra «la favola infinita per chi con la speranza si difende»; poi tributa le menzioni speciali. È invece Simona Brignone, sorella di Giulia, a premiare gli undici finalisti del concorso con una pregevole targa. Infine i vincitori: terzo classificato Mario Gori, docente universitario di Arezzo, autore della poesia «Ama la vita» («Grazie di avermi permesso di risentire la speranza», ha detto Gori prima di declamare il suo componimento, «perché se nonni e nipoti continueranno a ritrovarsi nella poesia, allora ci sarà speranza»); argento per la signora Viviana Sposìto, di Cisterna, con «Delirio di un amore»; oro per l’i m p i e g a t o romano Marco Nonis e la sua «In uno sguardo». La giornata si è chiusa sulle note dei Modà: negli occhi di tutti a prescindere dall’età e dalla cultura c’era l’emozione per un evento che, proprio come Giulia, ha lasciato il segno. Per l’universalità, lo spessore, la raffinatezza che l’hanno contraddistinto. Per la capacità di ricordare una persona che non c’è più guardando essenzialmente al futuro: ai giovani, che lo rappresentano; e all’arte, che è immortale. Sono state davvero tante, in questi anni, le manifestazioni dedicate a Giulia; ma non saranno mai troppe, perché una comunità ha sempre bisogno di celebrare i suoi esempi migliori.

Cisterna di Latina, Aula Consiliare 17 febbraio 2013 Luca Bellardini


I testi delle prime tre poesie classificate

Prima classificata:
In uno sguardo di Marco Nonis
Motivazione:
Nella poesia vincitrice, l'autore cerca di penetrare il mistero della vita attraverso uno sguardo. Non è mai facile capire i sentimenti di chi ci sta accanto e che stiamo osservando, neanche attraverso i suoi gesti o le sue parole. A volte, però, basta un semplice sguardo e la tristezza, mista a dolore e rimpianto, si scioglie in esso, dando di nuovo vita alla speranza.

Seconda classificata:
Delirio di un amore di Viviana Sposito
Motivazione:
Questi versi ci parlano di una madre che, affranta dal dolore, è costretta a vagare fra le stanze della sua casa, ricolma di dolci ricordi. Sono tanti i colori e gli oggetti, le ombre e le luci, le fragranze e i silenzi, che la spingono indietro, a quel prima... E' amore di madre mutato in dolore.

Terza classificata:
Ama la vita di Mario Gori
Motivazione
Si dice che la poesia, per essere tale, debba emozionare. Si, è vero, ma deve anche poter essere un punto di vista per capire la realtà che ci circonda. Con i suoi versi e dall'alto della sua vasta esperienza, l'autore esorta le giovani ad amare la vita in quanto espressione di sé e degli altri. Una sorta di decalogo da consultare, per riuscire a districarsi in questo difficile mestiere che è la vita.


I finalisti

"LA LUNA E I CIPRESSI" di Irene De Pace (Latina)
"INTRO" di Marina Pavone (Pineto – TE)
"UN CUORE ALLO SPECCHIO" di Raffaella Bartolomucci (Cisterna di Latina)
"POESIA D’AMORE" di Adriana Vitali (Latina)
"I BATTITI DI GIULIA" di Francesca Ulisse (Latina)
"QUEI PALLONCINI BIANCHI" di Francesca Ulisse (Latina)
"LA SPIGA SOLITARIA" di Anna Maria Amori ( Aprilia – LT)
"IN LONTANANZA" di Sonia Tortora (Alassio - SV)
"MIRAGGI" dI Fabrizio Caporiccio (Fondi – LT)
"E’ ALZHEIMER, E’ MIA MADRE" di Mirella De Cortes (Cagliari)
"ESISTERE" dI Luca Bellardini (Cisterna di Latina)


Menzioni speciali

UNA VOCE di Renato Baroni di Bovisio Masciago -MB
LE LAC (IL LAGO) di Umberto Vincenzo Russo di Suresnes – Francia
TI HO VISTO CRISTO, di Margherita Nerinoni di Cefalù – PA
RADICI di Marina Cozzolino di Elmas - CA
MIA MADRE ERA SARTA di Mauro Barbetti di Osimo - AN
RICORDATI DI ME, DI Blessing Sunday Osuchkwu di Cisterna di Latina - LT
CHISSA’ S’IO SOGNO, di Pietro Maroncelli di Latina - LT
SOLITUDINE di Manuela Marcon di Cisterna di Latina - LT
UN PENSIERO PER GIULIA dI Giuseppe Madera di Cisterna di Latina - LT
AMICO TEMPO dI Maria Maddalena Buonocore di Aprilia - LT
ASSENTI INGIUSTIFICATI di Simone Di Biasio di Fondi - LT
SOLITARIO di Angelo Movizzo di Latina Scalo - LT
MUSICA NELLE VENE dI Jacopo Mariani di Cisterna di Latina - LT
NON VEDO, NON SENTO, NON PARLO di Teodora Djurovic di Nettuno - RM
DERIVA di Davide Rocco di Sessa Aurunca - CE
VOLI DI GABBIANI di Maria Pia Palleschi di Latina -LT
L’ULTIMA GOMENA DELL’ANIMA di Loretta Stefoni di Civitanova Marche -MC
NOI di Melina Letizia di Canale Monterano (Roma)
AL MIO PICCOLO OSIEL di Natalina Stefi di Sermoneta ( LT )
LETIZIA di Annamaria Virgiliis di Atri – TE


Menzione speciale prosa

Giorgia Pellorca ( Cisterna di Latina )


Menzione speciale giovani

UNA LACRIMA DI Spasje Djurovic di Nettuno (RM), anni 11
LA NOTTE di Fiammetta Mancini di Sezze ( LT), anni 11
ARIA DI ESTATE di Valentina Pichi di Cisterna di Latina (LT), anni 8
LA VITA di Roberto Lattanzi di Priverno (LT), di anni 10









































Copyright © 2011 Accademia Giulia Brignone
Musica, Cultura & Comunicazione
Indirizzo
Via Enrico Toti n. 24
04012 Cisterna di Latina, LT
Recapiti
Tel. 06 960 81 88 – Cell. 347 71 45 426
E-Mail accademia@giuliabrignone.org
Codice Fiscale
02619340595